Condividi

UNA SCUOLA "PER TUTTI E PER CIASCUNO"

La scuola italiana sviluppa la propria azione educativa in coerenza con i principi dell’inclusione delle persone e dell’integrazione delle culture, considerando l’accoglienza della diversità un valore irrinunciabile.

Nella progettazione educativo-didattica della nostra scuola, particolare cura è riservata agli allievi con disabilità e con bisogni educativi speciali, attraverso adeguate strategie organizzative e didattiche, da considerare nella ordinaria programmazione dell’offerta formativa. Per affrontare difficoltà e situazioni non risolvibili dai soli insegnanti curricolari, il nostro istituto si avvale dell’apporto di professionalità specifiche come quelle dei docenti di sostegno, degli assistenti educativi e del servizio psico-pedagogico messo a disposizione dal Comune di Frosinone.

Tali scelte sono bene argomentate in alcuni documenti di forte valore strategico per la scuola, quali “La via italiana per la scuola interculturale e l’integrazione degli alunni stranieri” del 2007, “Linee guida per l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità” del 2009 e “Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con disturbi specifici di apprendimento” del 2011, che sintetizzano i criteri che devono ispirare il lavoro giornaliero dei docenti.

I docenti dell’istituto si impegnano a rileggere e ad attualizzare la “Lettera” e gli altri scritti di Don Milani perché “la scuola per tutti e per ciascuno” è e resta ancora il primo valore democratico dell’educazione e, in particolare, si impegnano a rilanciare con forza l’obiettivo prioritario di portare tutti i ragazzi a un livello culturale tale da renderli realmente partecipi della vita sociale nella società democratica:

  • Una scuola di Socrate che insegni a ragionare e ad essere cittadini sovrani.
  • Una scuola laica e pubblica, aperta ad ogni esperienza culturale significativa e ad una pluralità di sistemi di significato, preoccupata di garantire ad ognuno la propria realizzazione personale, a partire da chi ha di meno, rispettosa delle posizioni culturali e religiose di ognuno.
  • Una scuola della ricerca, della cooperazione, per l'uguaglianza delle opportunità.